mercoledì 13 marzo 2013

Il barattolo delle coccole (per la festa del papà)

Ieri pomeriggio si è definitivamente spento il televisore. Nel senso proprio di "defunto", in una fumata bianca di quelle che fanno concorrenza alla fumata del Vaticano. Ottima occasione per passare la serata, io e il Power, a fare qualcosa di alternativo e programmato da un po'.
Non ricordo dove ho trovato questa idea, in un sito americano mi sembra.
Abbiamo ritagliato tanti rettangolini di carta colorata.
E abbiamo iniziato a scrivere...
...riempiendoli tutti, uno per uno, un po' a testa, tutti diversi uno dall'altro...
...di frasi dolci, ma di quel tipo di dolce che non si scontra con nessun tipo di dieta, anzi, forse è proprio una dieta per lo spirito...
Li abbiamo ripiegati in quattro, uno per uno, e infilati in un barattolo di vetro riciclato, che in origine conteneva del caffè solubile.
Che bell'effetto, vero? Sembrano delle caramelle un po' speciali, molto originali.
Chiuso il barattolo e improvvisata una bella etichetta molto esplicita, abbiamo preparato così un regalino per la festa del papà.
E già ce lo vediamo estrarre un bigliettino al giorno, magari al mattino mentre fa colazione, come fosse un pasticcino quotidiano. Peccato che manchi solo una settimana al 19 marzo, perchè non vediamo l'ora di vedere la faccia che farà.
Manco a dirlo, il barattolo è stato passato al collaudo. Mica facciamo le cose a bau bau micio micio, noi.
Che dite, è passato? :-)


5 commenti:

Gen62 ha detto...

Veramente un'idea coccolosa! Sarà un successone!
Gen

Mia Camilla Lazzarini ha detto...

Ognuno di questi biglietti è una medaglia al merito per entrambi i genitori: quello che li riceve e quella che li ha pensati.

angela ha detto...

ma che idea bellissima.

Terry ha detto...

Che idea splendida!! Bravissima!! Appena posso vengo ancora a trovarti!! Ti abbraccio!! Terry

alice tesser ha detto...

Bellissima questa idea del barattolo, lo farò anch'io magari per natale....